I link dei maestrini su del.icio.us (tieni il puntatore sul link e compare la spiega)

23 luglio 2008

Il Cubo Anticontraffazione

Il luglio del 2008 verrà ricordato dalla storia come il mese in cui una semplice, geniale invenzione risolse la piaga della contraffazione delle merci. La trovata risolutiva è il Cubo Anticontraffazione: un parallellepipedo di 3 metri x 3 contenente esempi di merce regolare e, a confronto, merce contraffatta.




L'esemplare esposizione convincerà sicuramente milioni di turisti a non acquistare le borse farlocche di Prada a 50 euro, ma a precipitarsi in boutique a spenderne 2.500. Si prevede che il cubo abbia un particolare effetto nel convincere gli italiani che non arrivano alla fin del mese ad acquistare solo merci di marca a prezzo pieno.



Li adoro quando fanno così: quest'estate sembrava poco generosa di trovate del genere, ma come ogni anno è solo questione di aspettare. E agosto non è ancora arrivato.

8 Commenti:

Alle 5:47 PM, luglio 23, 2008 , Blogger dario ha detto...

E'spassosissimo. Ne ho visto uno tempo fa in centro a Firenze, a circa 50 metri dai ragazzi extracomunitari con gli occhiali di D&G e le borsette Vuitton :-)

Funge da campionario per loro, in un certo senso.

 
Alle 10:25 PM, luglio 23, 2008 , Anonymous PuroNanoVergine ha detto...

Spunterà un cubo anticontraffazione contraffatto.

 
Alle 10:14 AM, luglio 24, 2008 , Blogger vanz ha detto...

guardi siognora come ci assomiglia: è proprio uguale a quella vera!

ah vuole quell'altra lì di fianco? domani gliela porto.

 
Alle 12:04 PM, luglio 24, 2008 , Anonymous Stronza ha detto...

Non sei passato di recente in Largo Cairoli a Milano, neh?

 
Alle 12:14 PM, luglio 24, 2008 , Blogger vanz ha detto...

no, son zone che cerco di evitare: è Touristland, nonché Territorio Nemico, con tutti quegli istituti finanziari.

 
Alle 12:31 PM, luglio 24, 2008 , Blogger [m]m ha detto...

questo colpo di genio del branding mi era proprio sfuggito :D

 
Alle 9:23 PM, luglio 25, 2008 , Blogger Andrea ha detto...

La cosa è ancora più devastante..
Lo sanno perfettamente che la signora Rossi del Quarticciolo continuerà a comprare la borsa finta.. - ERA OVVIO...-
Ma sanno anche che i Ricchi moderni, che si sono ritrovate proprietà immobiliari miliardarie da babbi muratori che hanno costruito un capannone abusivo sull'appia antica (poi sanato..) non capiscono un cazzo di merce di qualità.. quindi bisogna "educarli"... Sti pupi fortunati so tutti fermi aaa Porce e er Rolexe..
Ne basta uno a settimana e si sono ripagati il Cubo..
(da vostro .. ehmm antipatico Yeridiani, vero Vanz?)

 
Alle 6:39 PM, luglio 28, 2008 , Anonymous andreaTj ha detto...

..la cosa peggiore è che i ragazzi africani sono in mano al giro malavitoso, che li tiene lì e paga pure i politici, inoltre è sempre il giro malavitoso che produce le stesse borse di marca che sono nei negozi!!!
Basta riguardare Report per ricordarsi....

quindi davvero non c'è differenza tra il falso e il vero....

 

Posta un commento

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page