I link dei maestrini su del.icio.us (tieni il puntatore sul link e compare la spiega)

31 maggio 2007

La situazione mi rende un tantino nervoso

Svegliarsi con una canzone in testa è un'ottima scusa per un sano esercizio di superstizione: cosa mi sta dicendo il verso che mi rigira in testa della giornata che sta per cominciare (o del mio subconscio?)
Questa mattina era There is a War, uno dei miei pezzi preferiti di Leonard Cohen, e il verso era:
Well I live here with a woman and a child,
The situation makes me kind of nervous.


Lasciando perdere il mio subconscio che non vi interessa, quello che mi stava comunicando il mio folksinger canadese preferito era la prima strofa:
There is a war between the rich and poor,
A war between the man and the woman.

E forse there IS a war, nonostante tutto. nonostante la nostra convinzione di aver civilmente e politicamente superato le contrapposizioni conflittuali tra sessi, gusti sessuali, classi sociali, razze e religioni.

Forse hanno ragione i machisti di ritorno come Ferrara e Luttwak a sostenere che la guerra è un'espressione della natura umana attraverso la quale la società progredisce e non regredisce. Forse, mi sto chiedendo in questi giorni, è stato grazie alla contrapposizione conflittuale degli anni '70 (tra sessi e ideologie) che si sono ottenuti progressi civili che oggi facciamo fatica non dico a raggiungere ma anche solo a pensare. Forse.

Forse, ma nonostante ciò non posso negare che the situation makes me kind of nervous.

Etichette:

0 Commenti:

Posta un commento

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page