I link dei maestrini su del.icio.us (tieni il puntatore sul link e compare la spiega)

21 luglio 2006

Commercial rating

Uno degli effetti meno evidenti e più interessanti della crescita nell'uso della rete è la competizione con la televisione, sia dal punto di vista del numero di utenti che del mercato pubblicitario. Davide (Internet) ha già sottratto molto del tempo della "dieta mediatica" a Golia (la televisione); adesso è più chiaro di un tempo che l'Auditel misura la percentuale di persone che guardano la televisione, non della popolazione italiana; tutti gli operatori del settore sanno e fanno finta di non sapere che l'audience cala di brutto durante i break pubblicitari.
Ed ecco che Nielsen promette di misurarla: un modo intelligente di reagire alla concorrenza della pubblicità in rete (più mirata e più misurabile), immediatamente osteggiata dai centri media, che chiedono dati "al secondo" e non per l'intero blocco di spot.
Se questa cosa non viene bloccata da qualcuno sul nascere, considerando che Maurice Saatchi ha già decretato "la morte dello spot da trenta secondi", stiamo per assistere a un cambio di paradigma epocale, e speriamo che in rete ne venga solo del buono (che il rischio che tutti si concentrino qui è elevato).

0 Commenti:

Posta un commento

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page