I link dei maestrini su del.icio.us (tieni il puntatore sul link e compare la spiega)

29 giugno 2006

Per non morire

Nell'ultimo anno la vita professionale dei Maestrini è cambiata in modo radicale, e in meglio (anche se soldi sempre pochi, ma quelli in un'altra vita).
Lavoriamo su progetti interessanti che ci permettono di continuare a imparare e di mettere a frutto ciò che sappiamo fare bene.
Nessuno dei nostri clienti usa il telefono, lavoriamo via mail e via messenger (con la minuscola).
Molto spesso siamo Il Cliente, nel senso che siamo chiamati a valutare progetti di terzi. Questa parte è meno divertente di quello che ho sempre pensato. La quantità di fuffa e di furbizia dal fiato corto è abnorme. La capacità di chi presenta di valutare chi ha di fronte e adattare stile, linguaggio e proposte di conseguenza tende a zero. Spesso si rasenta il grottesco. A volte un po' d'ossigeno.
Partecipiamo a un sacco di riunioni, ma quasi sempre sono riunioni sensate che fanno avanzare il lavoro in corso o in cui comunque tutti impariamo qualcosa (fossero anche solo le Nuove Cazzate in voga).
Stamattina ho fatto il Cliente in una Riunione interessante e per una volta ho desiderato con tutte le mie forze di poter Comprare.
Chiacchierando, un'intuizione di quelle semplici, che razionalizzano gli scenari complessi: misurare l'impatto dei blog sulla società in base al numero dei blog attivi è radicalmente sbagliato. La domanda giusta è quanti lettori hanno i blog, altrimenti è come misurare l'impatto dei media di massa in base al numero dei giornalisti. Lo so, c'eravate arrivati tutti anni luce prima di me, però provate a rileggere tutte le discussioni sull'effetto che i blog hanno sulla vita pubblica e vedrete che c'è sempre questo vizio di forma che impapera il confronto. Io per non morire la smetto di cercare di convincere chicchessia che le persone che abitano la rete in Italia creano - senza un coordinamento attivo - contenuti di valore e un ambiente interessante da frequentare: per chi fosse interessato, siamo qui.

PS: se qualcuno davvero pensa che solo chi ha un blog legge i blog, ho una Fontana a Roma da vendergli

0 Commenti:

Posta un commento

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page