I link dei maestrini su del.icio.us (tieni il puntatore sul link e compare la spiega)

27 marzo 2006

[X-view] Il caimano

Regia: Nanni Moretti
Attori: Margherita Buy, Silvio Orlando, Michele Placido, Jasmine Trinca
Anno: 2006
Titolo originale: Il Caimano

C'e' una donna, su un campo di calcio, che cerca di trasmettere all'ex marito le informazioni sul ruolo in campo del figlio. E' spaesata e fuori luogo, la polvere la sporca, la precisione delle domande la innervosisce: lei c'è, ma è già altrove. C'è una donna in mezzo a un mondo di uomini che aspettano da lei la parola "azione", una donna che vuole tradurre in immagini l'orrore del proprio paese diminuito da un potente dalle origini oscure. Sono due mamme, le protagoniste del Caimano: entrambe pronte a tutto pur di difendere i figli dall'arroganza di due uomini disposti a tutto pur di far il loro lavoro, tutto tranne che fare attenzione agli altri. L'occupazione del potere è il lavoro del Caimano; il cinema, quello del produttore di film di serie Z, trasformato suo malgrado in "anticorpo" dell'odiato cinema d'autore che lo riporterà sul set. Vittime privilegiate i bambini, che lo siano anagraficamente o perché cittadini di tutte le età rimbecilliti dalla televisione.

E' a colpi di "Maciste contro Freud" che Nanni Moretti riesce contemporaneamente a raccontare quanto è difficile fare cinema in Italia e a rinnovare con la satira il suo fastidio per il cinema di genere: sarà grazie alla superficiale leggerezza del produttore splatter che il film sul Caimano avrà una chance produttiva, sarà grazie a un doloroso divorzio che si troveranno i soldi per raccontare un giorno solo, "almeno un giorno" di un'Italia in crisi depressiva, che "prende pure l'Omega 3".

Quest'Italia che siamo noi, ci sbatte in faccia Moretti. Quest'Italia che farà? Lo scopriremo tra 15 giorni: per ora che ci si goda il film, film di grandissimi attori, morettiano fino allo spasimo, con i suoi ammiccamenti inevitabili a "Indagine di un cittadino al di sopra di ogni sospetto" e allo snobismo visivo del cinema francese. Lunga vita a Nanni Moretti, sperando che creda davvero che "è sempre il momento di girare una commedia".

0 Commenti:

Posta un commento

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page