I link dei maestrini su del.icio.us (tieni il puntatore sul link e compare la spiega)

05 gennaio 2006

Poliamore

In un giro di mail private tra fanciulle si dibatte della reazione di una moglie alla scoperta di una relazione del marito. Relazione lunga e accuratamente nascosta: marito amato e amorevole, matrimonio apparentemente felice.

Sono l'unica a pensare che in una situazione del genere la cosa più sana sia il perdono? Conosco anche donne realmente esistenti che hanno perdonato e - a oggi - direi che hanno fatto bene. Io non ho paura di essere tradita: ho paura - nell'ordine - di non essere più amata e di essere lasciata. Se il mio compagno si innamora di un'altra, ma fa di tutto per proteggermi e per proteggere anche la nostra relazione, perché infierire? Non è mica in una bella situazione, lui.

Sono stata tradita, traditrice e amante. Se dovesse ricapitarmi, sceglierei senza indugio il primo ruolo. E per una visione un po' più allargata delle relazioni di lungo corso, vale la pena di rispolverare il link alle faq del polyamore: qui la versione americana, qui la versione italiana :-)

FAQ #1347: No, io non sono poly: è un patto che si fa in due.

0 Commenti:

Posta un commento

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page