I link dei maestrini su del.icio.us (tieni il puntatore sul link e compare la spiega)

15 gennaio 2006

194.000.000.000 di bimbi

Ci sono due cose che mi fanno sciogliere in lacrime felici: le manifestazioni e la musica dal vivo, le bande in particolare. Quando alla manifestazione del 25 aprile c'è la banda io devo sedermi da qualche parte a singhozzare in pace. Alla manifestazione di ieri per fortuna la banda non c'era, ma ho cominciato a piangere fin dal tram, quando mi sono resa conto all'improvviso che era pieno di donne di tutti i colori che andavano a protestare contro l'abuso maschile di ragioni e saggezze femminili.
Poi ho trovato un po' di amici e come si fa a piangere in compagnia? In compagnia si staziona sotto la bandiera dei marxisti-leninisti e si ride :-)

Io non parlo volentieri di "uomini" e "donne" e sono molto stanca della retorica femminista della guerra tra sessi: io del femminismo ho sposato in pieno l'intuizione del Gender, quella per cui maschile e femminile sono distribuiti a entrambi i sessi e sono una risorsa o uno svantaggio che possono essere scambiati, cumulati, invertiti. Io sono femminista e lotto perchè un uomo possa capire cosa vuol dire per una donna un figlio, e perché capisca col corpo cosa vuol dire "l'utero è mio", non per sbattergli continuamente in faccia che lui non c'entra un cazzo.
Io sono femminista e sono contenta di non aver mai dovuto abortire e probabilmente non abortirei mai: la 194 serve (ed è riuscita) a diminuire il ricorso all'aborto, non a renderlo una passeggiata. Abortire non è divertente. Non è facile. Non è indolore, neanche con la RU4861. Nessuna donna considera l'aborto una soluzione "facile": dietro troppi aborti ci sono scelte maschili, non femminili.

Ieri a gridare "fuori i preti dalle mutande" eravamo in tanti, maschietti compresi: sorridenti e saltellanti, abbiamo marciato dietro un drappello di forze dell'ordine in tenuta anti-sommossa che avrei volentieri minacciato con un Tampax, giusto per sottolineare l'assurdità della loro presenza. Era ben altro ieri lo spiegamento di forze: tante mamme e tanti bimbi :-)

0 Commenti:

Posta un commento

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page