I link dei maestrini su del.icio.us (tieni il puntatore sul link e compare la spiega)

15 settembre 2005

Contro ogni evidenza

Pensa a quante brochure hai letto da cima a fondo in una vita. Rivivi quanto ti annoi quando a un convegno il relatore fa autopromozione senza nessuna utilità.

Elenca i siti che usi di più, e con più piacere. Scommettiamo che sono tutti siti semplicissimi, minimali, veloci da usare e immediatamente utili? Siti come Google, come eBay, come Amazon. Siti di enorme successo come i blog, che non offrono niente altro che tanti piccoli testi; formati pubblicitari come gli AdWords, che hanno permesso a Google di arrivare a 342,8 milioni di dollari di utili nel secondo trimestre 2005.

Eppure i nostri clienti pretendono brochure dai testi lunghi e autoelogiativi, vogliono sfruttare i convegni come mera occasione di visibilità e ci chiedono inesorabilmente siti complicati, colorati, protagonisti a scapito delle informazioni. Vogliono i banner, sempre più grossi, colorati e invasivi. Eppure anche i nostri clienti usano Google, cestinano le brochure e sbadigliano ai convegni inutili. Avranno mai guardato un banner?

Ricordiamoci di non agire contro l'evidenza: Google, con la sua estrema semplicità, è il sito più amato della rete. Annunci pubblicitari testuali hanno fatto ripartire il moribondo mercato della pubblicità online, quasi ucciso dai banner. Dei blog se ne è accorto persino Gartner. Del relatore che ci ha fulminato con un'idea a quel convegno portiamo il bigliettino da visita nel portafoglio come una reliquia, sperando di poterlo presto "comprare".

Quando siamo i destinatari di una comunicazione, apprezziamo la semplicità, l'utilità, la velocità: ricordiamocene anche quando siamo i mittenti e ricordiamolo - con la semplicità dell'evidenza - anche ai nostri clienti.

[Post scritto per il blog della Magia della Scrittura]

0 Commenti:

Posta un commento

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page