I link dei maestrini su del.icio.us (tieni il puntatore sul link e compare la spiega)

20 dicembre 2004

Commiati

[Commiato #1]
Settimana scorsa ho rottamato la mia Golf. Dodici anni di onoratissimo servizio, un motore da urlo. Era in coma da diversi mesi, abbandonata nel piazzale della stazione Bovisa: a fine luglio, in una galleria tra Bellano e Dervio, due motociclisti hanno tagliato dritto l'ingresso di una curva. Uno è rimbalzato sul cofano, rompendo il vetro. L'altro ha fatto fuori la ruota e gli ammortizzatori. Nessuno si è fatto male, ma lei, al terzo incidente grave e oltre i 150.000 chilometri, beh.
In questi mesi ho avuto la prova che a Milano si sta molto meglio senza macchina, se abiti in centro e possiedi una bicicletta: non la sostituirò, anche perché vederla sparire nelle fauci del demolitore è stato davvero molto triste. Dei tanti ricordi, uno persiste per la sua buffità: un Padova-Brescia seduta dietro con un caro amico che diceva cose tipo "ok, ti tocco solo un po' la pancia". Era la fine di una giornata molto speciale, che con lui segnava una fine e molti altri inizi.

[Commiato #2]
Ieri pomeriggio Childe Rolande è giunto alla Torre Nera, e il ka-tet che mi ha unito per sette anni a lui, Susannah, Eddie, Jake e Oy si è sciolto. Diciamo grazie alla grande-grande.
Non mi vergogno a dire che ho pianto e anche parecchio: la mia unica consolazione è che, invece di abbandonare il Medio-Mondo creato da King, mi sa che rifaccio tutto il giro in originale. Così sarà che "The man in black fled across the desert, and the gunslinger followed..."

[Commiato #0]
Ho infine paura che Henry non vedrà il 2005. Henry è il gatto sociopatico della moglie di mio suocero: dovrebbe compiere venti anni a gennaio e da quest'estate è completamente cieco. Vedere un bellissimo gatto sbattere contro i muri e miagolare fortissimo per la frustrazione è doloroso, come il gesso sulla lavagna se vuoi bene al gesso. Secondo me lui aspetta che loro partano stasera per poi fare come ha fatto il mio gatto, quattro anni fa: smettere di mangiare e partire per il pisolino perfetto. Gli auguro di trovare Oy, nella radura.

0 Commenti:

Posta un commento

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page