I link dei maestrini su del.icio.us (tieni il puntatore sul link e compare la spiega)

05 novembre 2004

[X-View] The Corporation

[La scheda completa del film è su FilmAgenda, dove, se vuoi, puoi pubblicare una tua recensione]

Riprendere le distanze, contestualizzare in un percorso storico, guardare piu' da vicino qualcosa di scontato e capirlo meglio.

Le corporation - le societa' di capitali - esistono da pochi anni (circa 150, al massimo 300 se proprio si vuole andare a coglierne gli albori) e hanno accumulato in un secolo una quantita' di potere inimmaginabile anche da un imperatore romano: come aveva giustamente preconizzato la fantascienza, sono diventate i centri del potere reale, un potere sovranazionale e quindi letteralmente ubiquo, come la loro capacita' di sfuggire alla legge.

Legge che protegge le corporation piu' del cittadino, e proprio in questo close up c'è uno dei piu' interessanti punti del film: l'orrore della "persona giuridica", bovinamente studiato 15 anni fa e capito solo domenica sera, in un cinema pieno e accaldato. Le corporation sono persone, con tutti i diritti delle persone e molti meno doveri. Le corporation possono uccidere, avvelenare, contaminare e non vanno in prigione, perche' la loro e' una responsabilita' limitata. Quanto limitata, l'abbiamo visto con i recenti fatti italiani e non: quanti dei colpevoli di stragi come Bhopal o crac come Parmalat stanno pagando le loro colpe?

Quando cinque anni ho deciso di aprire una mia societa', mio padre mi ha detto, mi raccomando, fai una srl, perche' cosi' se fai casini non ci vai di mezzo personalmente. L'idea mi sembra ancora oggi del tutto balzana: come fai a non andarci di mezzo tu, se fai casino? Se hai debiti, danneggi qualcuno o qualcosa, sbagli di brutto, che persona sei se basta un escamotage legale per tirarti fuori dal guano?

Il film e' un utilissimo contenitore degli ultimi anni di studi e dibattiti sul tema: meno cinematografico dei Moore, basato com'e' quasi completamente su interviste in studio, troppo lungo rispetto ai contenuti (i temi sono spesso ripetuti), ma comunque un'imperdibile discesa agli inferi soprattutto per chi finora non ha ancora avuto il coraggio di guardare il fatto che siamo dominati da questo strano golem che agisce indisturbato in tutto il mondo.

0 Commenti:

Posta un commento

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page