I link dei maestrini su del.icio.us (tieni il puntatore sul link e compare la spiega)

23 maggio 2003

Soggezione

Oggi il mio psicologo mi ha fatto un grande regalo, magari senza saperlo. Una di quelle cose che ti cambiano la vita, letteralmente. Chiacchierando, mi ha confessato che le prime volte che andavo da lui era in difficoltà perché lo mettevo in soggezione. Ecco. Bingo. Questa cosa della soggezione me la sento dire da una vita, ma poiché di solito sono IO, a sentirmi in soggezione, l'avevo sempre presa come una specie di scusa per non cagarmi, o trattarmi male, o giustificare eventuali maleducazioni tipo "ho parlato di più con quella ragazza con una sesta perché tu metti soggezione" e simili. Insomma, non ci avevo mai creduto. Ok, sono alta, strafiga (ehm), un pelo primadonna, brusca e quando rifletto arcigna, odio i convenevoli, però soggezione, naaaaaaaaaah.
Però a lui devo credere. Se il tuo psicologo, anni dopo, una quasi amicizia in corso, ti dice "metti soggezione" tu ci credi. Io ci credo, e mi sento così liberata. La prossima volta che incontro qualcuno, invece di cagarmi sotto e aver paura che mi tratti male, sorriderò, stringerò mani, parlerò per prima dicendo deliziose cretinate tipo "che bella giornata". E' così diversa, la posizione di chi, invece di provare soggezione, la provoca: hai in mano il mondo :)
Grazie Mauro, oggi hai creato un mostro :)

0 Commenti:

Posta un commento

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page