I link dei maestrini su del.icio.us (tieni il puntatore sul link e compare la spiega)

16 maggio 2003

La diffusione del wi-fi

E' un po' come passare dagli atomi ai bit, secondo l'ormai inflazionata ma sempre affascinante caratterizzazione di Negroponte: passare dalle reti fisiche a quelle via radio mi sembra il salto di livello importante che ci attende, altro che banda larga. E' l'ubiquità, a diffondere l'uso di Internet in modo ancora più pervasivo, non la possibilità di guardare la televisione nel monitor del computer seduti alla scrivania. Più si diffondono gli hot spot wi-fi (isole immateriali di collegamento, se dotati di scheda apposita), più Internet si slega dal luogo fisico a cui rimane comunque confinata diventando parte integrante delle nostre esperienze più comuni. Se l'articolo di Apogeonline "Strategie Wi-Fi in Usa e in Europa" non riporta ancora dati esaltanti, almeno in Europa, io rimango convinta (e mi piace scriverlo per rinfacciarlo tra due anni, gne gne gne) che il telefono cellulare non sarà mai una device di accesso alla rete, ma solo un piccolo gadget che staccheremo da un portatile stile iBook 12 pollici, connesso ovunque, senza neanche pensarci, grazie al wi-fi.

0 Commenti:

Posta un commento

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page