I link dei maestrini su del.icio.us (tieni il puntatore sul link e compare la spiega)

24 marzo 2003

I malintesi della libertà

Una delle mailing list a cui partecipo è privata e senza policy: si entra su invito della moderatrice e si parla un po' di tutto, con uno spirito più da chat in differita che altro. E' un bell'ambiente dove ho conosciuto persone interessanti, ma oggi ho chiesto di essere cancellata (e non poterlo fare da sola mi irrita non poco). Ho chiesto di essere cancellata perché venerdì una flame sulla guerra ha spinto una delle iscritte a uscire e la moderatrice a chiederci se lo pseudo troll causa della flame (uno dei pochi pro-guerra in una lista sostanzialmente pacifista) poteva rimanere o no. Non mi piace che mi venga chiesto di decidere dell'esplulsione di un iscritto se non so quali sono le regole della lista: ho suggerito di scriverle e di ripartire da zero, ma sembra che le regole piacciano meno del delegare le decisioni a una sola persona che poi chiede a noi cosa fare. E' il solito paradosso: una policy valida può anche essere "non ci sono né regole né moderatori", ma solo averne una permette a una comunità di crescere senza doversi sempre chiedere di che umore sarà la moderatrice e in base a cosa prenderà le sue decisioni.

0 Commenti:

Posta un commento

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page